L’Istituto

Gli obiettivi

L’EIEF ha l'obiettivo di produrre ricerca di frontiera, su argomenti rilevanti nel dibattito di policy e di rafforzare l'offerta formativa in campo economico-finanziario, organizzando corsi avanzati, seminari e conferenze di alta qualità.

Uno sguardo d’assieme

L’Istituto Einaudi per l’economia e la finanza - Einaudi Institute for Economics and Finance (EIEF) è una fondazione il cui patrimonio è stato conferito dalla Banca d’Italia nel 2008. Proseguendo la tradizione dell’Ente Einaudi, che per oltre mezzo secolo aveva dato sostegno alla ricerca economica in Italia, l’EIEF produce ricerca di alta qualità in campo economico e finanziario, con un’attenzione particolare a temi che hanno rilievo per le decisioni di politica economica. L’Istituto si prefigge anche di integrare e rafforzare l'offerta formativa di livello terziario in tali campi, in collaborazione con l'accademia italiana; a tal fine offre corsi avanzati a livello magistrale e di dottorato, oltre ad organizzare seminari e conferenze.

L’EIEF è governato da consiglio direttivo formato da cinque membri, due provenienti dalla Banca d’Italia e tre accademici di prestigio internazionale. Il consiglio fornisce le linee di indirizzo strategiche per l’attività di ricerca dell’EIEF e ne valuta periodicamente i risultati. Il presidente dell’EIEF è Marco Pagano, il suo direttore è Daniele Terlizzese.

L'EIEF assume i suoi giovani ricercatori sul job market per economisti, un mercato internazionale che si svolge, nei primi giorni di ogni anno, nella città statunitense che, a rotazione, è sede del congresso annuale dell'American Economic Association, ed è il punto d'incontro tra gli studenti che stanno per completare il proprio dottorato in economia e cercano lavoro, provenienti da tutto il mondo, e le università, i centri di ricerca, le istituzioni internazionali e le banche centrali che cercano ricercatori qualificati da assumere. la sceta di assumere in questo mercato è un segnale chiaro della volontà di competere nel mercato globale dei talenti.

I giovani ricercatori sono assunti con la qualifica di Assistant Professors, con contratti analoghi a quelli offerti nel mondo accademico internazionale, detti di tenure-track: contratti a tempo pieno, della durata di 8 anni, che possono essere trasformati in contratti a tempo indeterminato alla fine di tale periodo, a condizione di ottenere una valutazione positiva delle pubblicazioni e del contributo all'attività dell'Istituto. Tale valutazione è fatta in base ad almeno sei lettere richieste a ricercatori di grande prestigio internazionale e di provata esperienza nel settore corrispondente. L'EIEF ha standard molto elevati per il conferimento della tenure (posizione a tempo indeterminato).

Il gruppo di ricercatori più anziani è alimentato dagli Assistant Professors che ottengono la tenure o da assunzioni dirette, a vari livelli di esperienza (Associate e Full Professors) individuando all'interno della comunità internazionale candidati adeguati e disposti a spostarsi in Italia. Alcune delle posizioni senior sono finanziate, in parte, da contributi di privati o istituzioni, nella forma di cattedre di ricerca, o da contributi dell'European Research Council (ERC) finalizzati alla realizzazione di progetti di ricerca opportunamente selezionati. 

Ai ricercatori junior e senior che lavorano all'EIEF a tempo pieno si affiancano i Fellows e i Research Affiliates, accademici affermati che, pur mantenendo una posizione in altre università italiane o straniere, collaborano a tempo parziale con l'EIEF, producendo ricerca e contribuendo al raggiungimento dei suoi obiettivi.

Infine, la compagine dei ricercatori che gravitano attorno all'EIEF è completata dai Visiting Professors, accademici di indiscussa fama internazionale che trascorroro all'Istituto periodo di tempo relativamente brevi - da poche settimane a un intero anno accademico. La presenza di questi accademici offre ai ricercatori dell'EIEF un'opportunità unica di collaborazione e di discussione del proprio lavoro con alcuni dei migliori economisti del mondo. Allo stesso tempo, essa può innescare interazioni virtuose con la più vasta comunità economica e finanziaria, inclusi i responsabili della politica economica. 

L’EIEF organizza due seminari settimanali, uno in macro/teoria e l'altro in micro applicata/econometria, e una serie più informale di “brown-bag seminars”, che si tengono all’ora di pranzo.

L'Istituto ha contribuito a migliorare la qualità dei programmi di dottorato delle università italiane, offrendo corsi orientati alla ricerca (da 200 a 250 ore a trimestre) che arricchiscono la formazione di base e dando agli studenti di dottorato la possibilità di essere seguiti da ricercatori che lavorano attivamente alla frontiera della conoscenza. 

Nel settembre 2017 l'EIEF ha lanciato, assieme all'università LUISS, un nuovo programma Master (laurea magistrale): il Rome Masters in Economics (RoME), che è indirizzato a un gruppo ristretto di studenti con elevato potenziale; il RoME aspira a competere con i migliori programmi Master europei.

L’Istituto ha legami stretti con la Banca d’Italia e con il suo staff di ricerca molto qualificato. Questo legame con la banca centrale rappresenta per i ricercatori dell’EIEF sia un’opportunità - fornire un contributo al disegno della politica economica italiana - sia una sfida - affrontare, nella propria ricerca, questioni rilevanti per la policy.
L’istituto offre finanziamenti per progetti di ricerca nei campi dell’economia e della finanza. Dal 2008 al 2012 ha offerto borse di studio per finanziare corsi post-universitari all’estero; nel 2013 l’offerta di borse di studio è stata sospesa.

L’ambiente di lavoro all’EIEF è piacevole e stimolante, particolarmente adatto alla ricerca; la sede è molto bella, situata al centro di Roma, in una prestigiosa villa di recente ristrutturazione, in Via Sallustiana, 62 (nei pressi di Via Veneto). sallustiana_front2_420.jpg

   
   
PERSONE
RICERCA
TEACHING
EVENTI
© EIEF Copyright 2018